Navigazione veloce

Progetto “Nonni, Nipoti e disabilità”: incontro conclusivo

Lo scorso 22 Maggio si è tenuta. presso la Sala Eventi della Comunità “Il Chicco”, alla presenza delle autorità lionistiche e  dei Genitori, la giornata conclusiva del progetto triennale “Nonni, nipoti e disabilità“, che ha visto coinvolto il nostro Istituto  in collaborazione con gli Ospiti della Comunità e con il patrocinio dei Lions Club di Ciampino.

I ragazzi delle classi 3A e 3D, che hanno partecipato con interesse ed entusiasmo al progetto, hanno presentato i loro lavori.

La classe 3A ha svolto un’attività denominata “Corpo e Coscienza“: un progetto pilota di attività motoria, basato sul valore della diversità ed unicità, che stimola il soggetto ad integrare l’attività cognitiva e psichica nel vissuto motorio affinché giunga, alla libera e consapevole espressione di se e allo sviluppo delle proprie inclinazioni e potenzialità. Gli esercizi svolti nel corso del triennio, con l’assistenza della dott.ssa Ilaria Raparelli e del dott. Fiore, miravano all’acquisizione e potenziamento di 3 obiettivi principali: la conoscenza di sé; la fiducia negli altri; l’ esorcizzazione delle paure.

Come progetto conclusivo, i ragazzi hanno realizzato un video che raccoglie i loro commenti sull’esperienza svolta

 

La classe 3D ha realizzato in prima media il “Bosco Lion“,  in seconda “l´Orto dei Semplici” per piante officinali e infine, in terza, sono andati alla scoperta di un sano regime alimentare, tenendo in considerazione i rapporti che ci legano all’ambiente in cui viviamo. Attraverso vari incontri gli studenti della nostra  scuola  hanno scoperto il mondo dei nonni ed esperienze e stili di vita ormai scomparsi, riscoprendo un rapporto più diretto, vitale e sincero con l’ambiente. In particolare, i ragazzi hanno  imparato a mangiare con consapevolezza, infatti, mangiare in modo consapevole non è solo una moda, diventa sempre di più un’esigenza conoscere quello che si mangia, sapere da dove proviene, che storia ha, in che modo influisce sull’organismo. Ci vuole prima di tutto informazione, solo leggendo attentamente le etichette, prediligendo i marchi e i prodotti che contengono meno manipolazioni e ingredienti possibili, capiremo effettivamente quello che inseriamo nel nostro corpo. Inoltre bisogna mangiare con coscienza verde, tenendo presente il calendario della stagionalità, poiché nel loro periodo migliore gli alimenti sono più ricchi di proprietà nutritive, vitamine e sali minerali. Durante quest’ultimo anno scolastico gli studenti, opportunamente guidati dal dottor Fiore, hanno capito come scegliere gli ingredienti giusti per preparare la pasta fresca, una delle attività più nobili da compiere in cucina, un rito che ci ricollega ai saperi domestici e regionali gelosamente custoditi dai nonni.  Dopo aver seguito le indicazioni dei nonni, per garantire che tutto procedesse nel rispetto della tradizione, finalmente alunni, docenti e i ragazzi del Chicco hanno indossato i grembiuli e iniziato la lezione di pasta fresca. Tutti hanno contribuito a realizzare con pochi ingredienti delle squisite tagliatelle, cucinate e poi mangiate insieme a tutta la Comunità. Le risorse create sono state in questo modo utilizzate per  integrare i bisogni della Comunità stessa. Questo progetto ha regalato emozioni speciali, rafforzando la relazione nonni–nipoti, scoprendo da vicino  il mondo della disabilità e  facendo capire a tutti che  la forza e la ricchezza di un gruppo è data non da quello che hanno in comune ma da ciò per cui differiscono.

Presentazione realizzata dalla 3D: mangiare consapevole 2017

Allegati