Navigazione veloce

Circ.116: Celebrazioni della Giornata della Memoria

Come programmato e deliberato dal Collegio Docenti, nell’ambito dell’insegnamento trasversale dell’Educazione Civica, venerdi  27 gennaio 2023 il nostro Istituto, anche quest’anno, si appresta a celebrare la Giornata della Memoria in ricordo dell’Olocausto.
In tale giornata a partire dalla terza ora, a tutte le classi dell’Istituto, verrà proposta la visione di un film che, proporzionalmente all’età e al grado di consapevolezza e maturazione, introduca il tema della Shoah, ma soprattutto offra spunti di riflessione su tematiche universali e trasversali quali la libertà e il rispetto della vita e della dignità umana.
A seguire la visione del film, è stato pensato un momento di riflessione e di condivisione, che potrà essere condotto anche attraverso il materiale didattico predisposto dal Dipartimento di Lettere.
Dopo il dibattito seguirà la realizzazione di farfalle con la tecnica degli origami, da appendere in modo simbolico sulle porte delle nostre classi come antidoto al male, come luogo di memorie vive, come simbolo di una scuola che educa al giusto e al bene.
Sulle ali delle farfalle realizzate, i ragazzi scriveranno un pensiero, una riflessione o anche una sola parola per commemorare le vittime della Shoah. La scelta della farfalla vuole essere un messaggio di libertà e speranza, per affrontare con delicatezza e
semplicità un tema complesso, ma quanto mai attuale, ossia l’importanza di ricordare e fare memoria. Il simbolo della farfalla è tratto dalla poesia di Pavel Friedman, un giovane poeta che viveva nel ghetto di Terezin e che morì ad Auschwitz; poesia che i
ragazzi reciteranno in modo corale lungo i corridoi dell’istituto, dopo la posa delle farfalle e il suono ripetuto della campanella. Nei corridoi della scuola saranno esposti anche i disegni realizzati dai bambini di Terezin, a memoria delle migliaia di morti innocenti e
come testimonianza delle speranze dei piccoli artisti e di chi, pur consapevole della fine, scelse la strada della bellezza. I messaggi dei nostri studenti voleranno in alto su ali di farfalla in segno di speranza a fronte di tutti gli orrori nati dall’indifferenza, dal pregiudizio e dalla discriminazione.